I saturnali

Manodori, I saturnali Visualizza ingrandito

Claudia Cerchiai Manodori Sagredo

28

2018

Universitalia

n/a

n/a

9788832931938

Nuovo prodotto

€ 10.00

   Macrobio, riportando quanto riferito da Igino, autore di età augustea che, a sua volta, segue Protarco di Tralli, scrive che anticamente sulla terra, quae nunc vocatur Italia (che ora si chiama Italia), regnavano Giano e Camese ma che, in un secondo momento, Giano rimase solo a regnare. Successivamente, accolse Saturno che era giunto in Italia dal mare e da lui apprese l’arte della coltivazione cosicché la conoscenza delle messi, che fino a quel momento era stata rozza e approssimativa, venne affinata. Giano, dopo aver associato Saturno al regno, per ricompensarlo di quanto aveva apportato e perché giungesse ai posteri il ricordo di lui, su un verso delle monete, che per primo aveva fatto coniare, volle che fosse impressa una nave per riconoscenza nei confronti di Saturno che era giunto dal mare e, sull’altro, la sua testa e, dice ancora Macrobio che a riprova di questa tradizione antica, ancora ai suoi tempi, i fanciulli, nel gioco d’azzardo, gettavano in alto le monete gridando “testa” o “nave”

30 altri prodotti della stessa categoria: