Idoneità lavorativa, ergonomia e aspetti medico-legali nella Malattia di Parkinson

Sandro Gentili, Idoneità lavorativa, ergonomia e aspetti medico-legali nella Malattia di Parkinson Visualizza ingrandito

Sandro Gentili

100

2018

Universitalia

n/a

165x240

9788832931723

Nuovo prodotto

€ 12.00

Nel 2013 sono state pubblicate, a cura dell’Istituto Superiore di Sanità, le Linee guida su “Diagnosi e terapia nella malattia di Parkinson”. Questo documento risponde ai più importanti quesiti inerenti la malattia, dando evidenze scientifiche tratte da migliaia di articoli pubblicati su riviste internazionali. Malgrado ciò, in Italia è ancora disomogenea la modalità di presa in carico della persona parkinsoniana, sia perché ogni Sistema Sanitario Regionale definisce per proprio conto l’offerta socio assistenziale, sia per la scarsa pianificazione di PDTA riservati alla malattia di Parkin-son. Inoltre è ancora sbilanciato verso settentrione l’impiego di risorse economiche per l’organizzazione di centri di riferimento e di cura, i quali sono comunque presenti nelle regioni a più alta densità demografica. Da sottolineare che delle quasi 300.000 persone attualmente affette da malattia di Parkinson, il 5% hanno un età inferiore ai 50 anni e le diagnosi di Parkinson giovanile sono in netto incremento. Questo dato epidemiologico ha indotto a riflettere su come si debba intervenire per limitare l’evoluzione della disabilità parkinsoniana sia in termini terapeutici che amministrativi, affrontando inevitabilmente anche le tematiche riguardanti il mondo del lavoro. In un contesto normativo nazionale in cui si è posticipata l’età del pensionamento, la Medicina del Lavoro è chiamata a sorvegliare tutte le persone affette da disabilità croniche, in termini logistici, ergonomici e organizzativi.

30 altri prodotti della stessa categoria: